BASI PER TORTE

SCRITTE

SERVIZI

TAGLIO SU MISURA
PREVENTIVI GRATUITI
VERNICIATURA
RESINATURA
SOPRALLUOGHI
CONSEGNE VELOCI

METEO

Meteo Piemonte

Polistirene - Polistirolo Espanso

L'EPS detto comunemente polistirene - polistirolo espanso è composto da carbonio, da idrogeno e per il  98% d'aria.

Si presenta come materiale rigido e di peso ridotto.
L' origine del prdotto è da ricercarsi nello stirene, un monemero ricavato dal petrolio, presente anche in alimenti come caffè, frumento, carne e fragole.
Il polistirene - polistirolo espanso si ottiene attraverso la polimerizzazione dello stirene che si presenta sottto forma di piccole perle trasparenti. Queste ultime si espandono fino a 20-50 volte il loro volume iniziale grazie al contatto con il pentano (idrocarburo gassoso) e al vapore acqueo a 90°. All'interno delle perle viene a formarsi una struttura a celle chiuse che trattiene aria; di conseguenza le ottime caratteristiche d' impiego dell' EPS come isolante termico.
Per sinterizzazione intendiamo il processo di saldatura delle perle che, sottoposte nuovamente a vapore acqueo a 110-120°, si uniscono fra di loro fino a formare un blocco omogeneo di polistirene - polistirolo espanso.

Proprietà

 

Il peso specifico del polistirene - polistirolo espanso quando non è espanso, è di 1050 kg/m3, visivamente si presenta trasparente, duro, rigido, molto resistente ad agenti chimici acquosi e con ottime proprietà meccaniche.
Il polistirene - polistirolo espanso è un ottimo isolante elettrico per condensatori, ed è praticamente anigroscopico.
Una prerogativa che lo rende estremamente versatile è la facilità con cui può essere colorato, sia con tinte lucide che opache. L'aggiunta del colore può essere fatta al momento dello stampaggio - fondendo il polistirene - polistirolo espanso nello stampo del pezzo insieme al pigmento colorante - oppure prima dello stampaggio, inglobando il pigmento nella massa del polimero prima di ridurlo in chips per lo stampaggio.

 

Riciclabilità

Il riciclaggio del polistirene - polistirolo espanso è una pratica diffusa, comunemente attuata, entro i limiti di convenienza economica, per il recupero degli scarti industriali di produzione.
Varie Aziende forniscono attrezzature e linee complete per il trattamento di questi scarti e la loro reimmissione nel processo produttivo.
Diverso, e più complesso, è il problema del riciclaggio degli scarti post-consumo, imposto dal D.l. 5 febbraio 1997 n° 22
Il suddetto decreto infatti, dopo aver chiarito, all' Art 35, punto i, che per riciclaggio si intende il "ritrattamento in un processo di produzione dei rifiuti di imballaggio per la loro funzione originaria e per altri fini....., ad esclusione del recupero di energia", pone i seguenti obiettivi minimi, da conseguire entro 5 anni :

Rifiuti di imballaggi da recuperare come materia o come componente di energia in peso, almeno il 50 %
Rifiuti di imballaggi da riciclare in peso almeno il 25 %
Ciascun materiale di imballaggio da riciclare in peso, almeno il15 %

 

Giacchè la quantità di rifiuti di imballaggi in EPS immessi annualmente sul territorio italiano è stimabile in circa 40.000 ton, l'obiettivo minimo posto ammonta a circa 6.000 ton/anno, costituite da materiali senz' altro meno puliti degli scarti industriali e diffusi estensivamente sul territorio.

 

 

POLISTIROLO

Realizzato con SitoInternetGratis :: Fai una donazione :: Amministrazione :: Responsabilità e segnalazione violazioni :: Pubblicità :: Privacy